Domande frequenti Euromaster

I pneumatici Maggiori informazioni

Come si legge un pneumatico?

Esempio: Michelin Energy Saver 195/65 R15 91H

  • MICHELIN ➔ Marca registrata: nome del fabbricante
  • ENERGY SAVER ➔ Nome della gamma
  • 195 ➔ Larghezza nominale di sezione del pneumatico in mm
  • 65 ➔ Serie del pneumatico. Designa l’altezza del fianco del pneumatico ed è una percentuale della sezione: 195*65% = 127 mm di altezza fianco pneumatico
  • R ➔ Struttura Radiale ®
  • 15 ➔ Diametro interno in pollici
  • 91 ➔ Indice di carico. L’indice di carico 91 corrisponde a 615 kg
  • H ➔ Codice di velocità: H = 210 km/h

Quando devo sostituire i pneumatici della mia vettura?

Quando l’indicatore d’usura compare sul battistrada avete raggiunto il limite legale d’usura di 1,6 mm nei canali principali del battistrada. Per garantirvi la sicurezza, vi consigliamo di sostituire i vostri pneumatici secondo quanto indicato dai limiti di legge e comunque di farli controllare con regolarità dai nostri tecnici che sapranno valutare se avere raggiunto il limite di usura.

Quando é necessario far controllare la geometria?

E‘ indispensabile far controllare la geometria del vostro veicolo ogni anno.

Vantaggi:

  • Minore usura del pneumatico
  • Migliore tenuta su strada del veicolo

Una geometria mal regolata provoca:

  • Una rapida ed anomala usura dei vostri pneumatici
  • Una precaria tenuta di strada ed un’usura prematura degli organi di direzione

Regolazione del parallelismo:

Come per l’equilibratura, è raccomandabile far controllare la geometria del veicolo dopo un urto. A seconda dei veicoli, è possibile regolare il parallelismo, la campanatura, l’incidenza, l’allineamento delle ruote anteriori rispetto alle posteriori. Il controllo della geometria vi permetterà di comparare i valori di regolazione dell’avantreno e del retrotreno del veicolo con quelli previsti dal costruttore del vostro veicolo.

Con quale frequenza devo controllare la pressione dei pneumatici?

La corretta pressione è un fattore fondamentale per la sicurezza, la durata chilometrica ed un corretto consumo dei pneumatici. Deve essere verificata a freddo (pneumatici fermi da almeno 2 ore o che abbiano percorso meno di 3 Km) almeno ogni 15 giorni. Nel caso di un controllo a caldo, è necessario aggiungere 0,3 bar alla pressione raccomandata dal costruttore del veicolo. In tal caso, è importante ricontrollare le pressione a freddo il più rapidamente possibile. Ci si riferisce alle pressioni consigliate dal costruttore.

Cosa devo fare quando il pneumatico si consuma in modo anormalo?

L’usura anormale del pneumatico può essere dovuta a:

  • pressione di gonfiaggio errara
  • usura dei cuscinetti
  • sregolatezza della geometria degli assi (parallelismo)
  • e molti altri elementi, compresa la guida scorretta del proprio veicolo

In ogni caso è necessario procedere alla regolazione della geometria, affidando il vostro veicolo a personale esperto.

I pneumatici moderni sono riparabili?

Normalmente è possibile riparare il pneumatico se la foratura è a livello del battistrada e non nel fianco o nel tallone del pneumatico. Esistono però dei modelli di pneumatici non riparabili (soprattutto modelli a tecnologia autoportante denominata commercialmente Runflat o Zero Pressure).

Posso ridurre la pressione dei pneumatici 4x4 in fuoristrada?

Su strada occorre rispettare il consiglio pressione fornito dal costruttore del veicolo. In alcune situazioni in fuoristrada è possibile diminuire la pressione, adeguando la velocità, per il superamento di tratti difficili (per esempio su sabbia o su fondi inconsistenti). Una volta superato il tratto che esige una pressione più bassa ripristinate la pressione ai valori corretti indicati dal costruttore del veicolo.

Pneumatici invernali Maggiori informazioni

Nel periodo invernale in Italia è obbligatorio montare pneumatici da neve?

L’eventuale obbligo è dettato da ordinanze a livello locale. Il consiglio è quello di fare le opportune verifiche presso gli enti preposti (ente autostrade, province…). Un'utile guida sul tema la trovate al seguente link: www.pneumaticisottocontrollo.it
Normalmente l’ordinanza impone l’obbligo di pneumatici invernali (marcatura M+S) o catene da neve a bordo (o montate nel caso le condizioni climatiche lo richiedano).
In ogni caso, il nostro consiglio è quello di montare pneumatici invernali quando le temperature scendono sotto i 7 gradi.

Quando si parla di obbligo di pneumatici invernali si intende pneumatici con il logo 3PMSF o basta l’M+S?

La legge italiana riconosce come pneumatici invernali quelli che hanno marcato sul fianco l’indicazione M+S; il logo detto 3PMSF (con le tre montagnette ed il fiocco di neve) è da considerarsi aggiuntivo ed è un informazione ulteriore su alcune caratteristiche specifiche per la guida su fondo innevato.

La legge obbliga a montare 4 pneumatici invernali o è possibile montarne solo 2 (come le catene)?

La legge non prescrive di montarne 4, a meno di imposizioni a livello locale, comunque il nostro consiglio è quello di montare 4 pneumatici invernali perché, in condizioni difficili, averne solo 2 potrebbe dare dei problemi di instabilità del veicolo, specialmente affrontando una discesa o delle curve su strade innevate o ghiacciate.

Sulla carta di circolazione del veicolo ho tante misure, qual è quella più conveniente da usare in caso di neve (oppure perché ce ne in genere un marcata M+S)?

Normalmente sulla carta di circolazione trovate diverse misure, tutte possono essere utilizzate con i pneumatici invernali. Normalmente il costruttore del veicolo indica con la marcatura M+S la misura che è anche catenabile ed è anche quella preferibile per la marcia su neve (in genere su neve si preferisce una copertura di sezione più stretta per trovare con più facilità il fondo compatto).

È possibile montare insieme pneumatici invernali e catene?

Ci sono dei casi limite, raramente riscontrabili in Italia sulla normale viabilità (forte innevamento e forti pendenze), dove può essere utile montare le catene oltre ad avere l’equipaggiamento completo dei pneumatici invernali. In genere, però, un buon pneumatico invernale offre un’ottima mobilità. Le principali difficoltà possono venire dall’altezza della vettura rispetto alla strada in situazione di innevamento abbondante che creerebbe uno spessore tale da alzare la vettura togliendo trazione. In questi casi è utile avere una pala smontabile nel baule.

In inverno un veicolo 4x4 deve montare i pneumatici invernali?

Un veicolo 4x4 solitamente viene scelto per le sue doti di mobilità estrema. In situazioni di neve e ghiaccio un veicolo dotato di pneumatici estivi, anche se 4x4, si trova in grossa difficoltà, specialmente in discesa e in ingresso di curva, situazioni in cui è più facile perdere il controllo e in cui il vantaggio della motricità su 4 ruote è praticamente irrilevante. Pertanto il nostro consiglio è di equipaggiare il vostro 4x4 con pneumatici invernali.

Su un veicolo 4x4, posso sostituire solo 2 pneumatici o li devo sostituire tutti e 4?

Sui veicoli 4x4, equipaggiati con la stessa misura, è opportuno montare 4 pneumatici identici con gli stessi livelli di usura indipendentemente dal sistema delle quattro ruote motrici. Eventuali differenze tra i pneumatici potrebbero danneggiare gli organi di trasmissione (i veicoli più sensibili sono i 4x4 a trazione non permanente). Rispettate sempre le indicazioni del costruttore del veicolo.

In Italia qual è il limite di usura dei pneumatici invernali?

In Italia il limite di usura dei pneumatici invernali è di 1,6 mm, lo stesso per quelli estivi. Ovviamente in caso di forte innevamento un pneumatico con battistrada nuovo avrà prestazioni migliori di un pneumatico a fine usura.

Posso continuare a utilizzare le mie gomme invernali nel periodo estivo?

Dal punto di vista legale è possibile se il codice di velocità della gomma invernale non è inferiore da quello previsto a libretto. Tuttavia noi consigliamo caldamente di sostituirli per ragioni di sicurezza. I pneumatici invernali non sono concepiti per dare il massimo delle performance in condizioni climatiche estive. Sicuramente dei pneumatici estivi offriranno migliori prestazioni, ad esempio negli spazi di frenata.

Quali sono le omologazioni che devono essere riportate sui mezzi anti-sdrucciolevoli (catene, ecc..)?

Le catene da neve per essere omologate in Italia devono riportare sulla confezione e sulla catena stessa una delle seguenti indicazioni:

  • Logo CUNA : NC 178-01 (riconosciuto solo in Italia)

  • Logo ONORM : ONORM 5117 (indica la conformità del prodotto alla normativa austriaca ma è valida anche in Europa)

Pneumatici a tecnologia autoportante (run flat, zero pressure...) Maggiori informazioni

Cosa sono i pneumatici Runflat?

Runflat è una denominazione commerciale utilizzata da alcuni produttori per designare i pneumatici a fianco autoportante. Per fare un esempio Michelin chiama questo tipo di pneumatico Zero Pressure (ZP).
Sono dei pneumatici con fianchi rinforzati che permettono di portare il carico anche in caso di perdita di pressione. Questi pneumatici hanno un fianco più robusto, rinforzato da una gomma specifica per portare il carico del veicolo a pressione nulla e con riduzione del rischio di stallonamento.
Questa tecnologia è riservata ai veicoli che ne sono equipaggiati all’origine o in opzione.

Come bisogna comportarsi in caso di foratura con i pneumatici Runflat?

In caso di foratura l’automobilista può continuare a viaggiare, contrariamente a quanto succederebbe con un pneumatico standard. Il conducente dovrà semplicemente adattare la sua velocità in funzione delle indicazione del produttore del pneumatico. Ad esempio, per i pneumatici Michelin ZP (Zero Pressure), viaggiare ad un massimo di 80 Km/h fino ad 80 Km (o fino a 30 km per lo pneumatico Michelin ZP SR), in modo da potersi recare in tutta sicurezza da un rivenditore specialista. Se più pneumatici si forano contemporaneamente, si raccomanda l’arresto immediato del veicolo.

Perché non è possibile equipaggiare con pneumatici Runflat i veicoli che non li montano in origine?

Un veicolo equipaggiato con pneumatici a tecnologia autoportante è stato oggetto di alcuni adattamenti in fase di concezione (telaio, sospensioni). In più, è dotato di un sistema di controllo della pressione che avverte l’automobilista in caso di perdita anormale di pressione. Montando questi pneumatici su veicoli sprovvisti di questi sistemi di avviso, l’automobilista non ha modo di accorgersi della perdita di pressione e quindi di adattare la velocità del suo veicolo e rispettare la percorrenza massima.

I pneumatici Runflat possono essere montati su qualsiasi tipo di ruota?

Si raccomanda di montare questi pneumatici solo su cerchi specifici concepiti per pneumatici con tecnologia autoportante.