Il sistema europeo di etichettatura dei pneumatici

Il nuovo sistema europeo di etichettatura è una nuova modalità di classificazione dei pneumatici, che ha come obiettivo di migliorare la sicurezza e ridurre l’impatto ambientale del trasporto stradale.

Non tutti i pneumatici hanno lo stesso rendimento e la stessa qualità. Con il nuovo regolamento europeo, potrete valutare tre aspetti fondamentali del pneumatico, riconoscendo la differenza tra i pneumatici e scegliendo quindi con maggiore consapevolezza. Tramite il nuovo sistema, di ciascun pneumatico potrete verificare il risparmio di carburante, l’aderenza sul bagnato ed il livello di rumorosità.

Il regolamento è attivo dal 1° novembre 2012 in tutti i Paesi dell’Unione Europea. 

COME SI LEGGE L’ETICHETTA?
Per saper sfruttare al meglio le possibilità del nuovo sistema europeo di etichettatura, è importante conoscere e sapere valutare i tre aspetti fondamentali del pneumatico riportati sull’etichetta.

RESISTENZA AL ROTOLAMENTO

La classificazione della resistenza al rotolamento va dalla “A”, la classe superiore, alla “G”, la classe inferiore. La classe "D" non viene utilizzata.

La resistenza al rotolamento influenza fortemente il consumo di carburante e le emissioni di CO2.

ADERENZA SUL BAGNATO

La classe è indicata con lettere che vanno dalla A, per i più brevi spazi di frenata, alla F, per i più lunghi. Le classi D e G non vengono utilizzate.

RUMOROSITA’ ESTERNA

Si riferisce al livello di rumore del pneumatico percepito all'esterno del veicolo.
Indicazioni rispetto alla futura normativa europea, che entrerà in vigore nel 2016 sul mercato del ricambio:

  • 3 onde nere: livello di emissione di rumorosità incluso tra il limite massimo corrente e il nuovo limite (più basso) che verrà introdotto a novembre 2016

  • 2 onde nere: livello di emissione di rumorosità già conforme al nuovo limite del novembre 2016

  • 1 onda nera: livello di rumorosità di almeno 3 decibel al di sotto del limite del novembre 2016

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’approccio Euromaster: competenza oltre l’etichetta.
Il nuovo sistema europeo di etichettatura, pur essendo dettagliato, non contempla ogni criterio di
valutazione delle performance dei pneumatici.

Fattori come la durata del pneumatico, la tenuta di strada su fondo asciutto e bagnato, la frenata sull'asciutto, l'handling a basse e alte velocità sono solo alcuni dei parametri importanti non sono contemplati dall'etichetta europea.

E’ importante avere sempre le migliori prestazioni in tutte le condizioni atmosferiche. Senza trascurare la durata che influisce anche sulla valutazione del prezzo del pneumatico. Ecco perché i nostri tecnici, grazie alla loro esperienza e alla formazione continua, possono consigliarvi i giusti accorgimenti per la manutenzione e la scelta dei pneumatici.