Car Sharing

Car Sharing

Addio macchina di proprietà?

Disponibile nel tuo centro Euromaster car-sharing

Soprattutto a chi ha il peso del bilancio familiare sulle spalle, il Car Sharing offre un servizio imprescindibile senza dover badare al costo del possesso di una macchina, che implica un acquisto e tutti i rischi che ne conseguono (come furto o danni del veicolo).

Dal lontano 1994 in Canada, sua patria d’origine, il Car Sharing ne ha fatta di strada, arrivando a toccare anche l’Europa e, poi, finalmente l’Italia con i progetti Car2go, Enjoy e Uber. A conquistare molti italiani sono stati sicuramente i benefici regalati da questo servizio, come ad esempio i costi ridotti rispetto al possesso di un’auto privata. Basti pensare alle spese relative alla manutenzione, all’assicurazione e alle tasse, a cui si aggiungono ovviamente quelle di carburante, soste e pedaggi vari quando ci si sposta, e infine il costante deperimento di gomme e freni.

Sembrerebbe un Paradiso a tutti gli effetti, soprattutto quando si pensa non solo ai vantaggi per i clienti, che spendono decisamente meno, ma anche a quelli della collettività, come ad esempio il fatto che su strada girano macchine sempre nuove e spesso ecologiche, quindi anche l’ambiente ne trova giovamento.

Tuttavia, dopo qualche tempo che la pratica si è diffusa, molti consumatori hanno iniziato a considerare anche i limiti del Car Sharing, come ad esempio la distanza dei parcheggi: il servizio infatti necessita di depositi precisi (e non sempre comodissimi) per le auto in consegna, anche se ultimamente, in alcune città come Roma e Milano, ha iniziato a diffondersi anche il free flow (flusso libero), ovvero la possibilità di lasciare la macchina dove si vuole. Questa possibilità, comunque, rivela i suoi limiti quando si paventa la concentrazione di vetture in centro o in periferia, senza equa distribuzione.

Si potrebbero fare molte liste di pro e di contro, ma alla fine il risultato sarebbe sempre lo stesso: la macchina a noleggio, semplicemente, non è la nostra: non è personalizzata, non è sempre a disposizione (specialmente per le emergenze), ma soprattutto è piccolina e adatta solo a spostamenti poco impegnativi.

Insomma, una macchina privata costerà anche qualche sacrificio in più, ma può regalare soddisfazioni maggiori, perché ci appartiene con l’esclusiva e condivide con noi parte della nostra vita: è questo che la rende davvero speciale. D’altra parte una macchina a noleggio forse offre l’opportunità di vivere più spensierati e di avere in poco tempo una macchina pulita, disponibile e perfetta per il tran tran cittadino.