Lo spazio di frenata

Lo spazio di frenata

Non tamponare il prossimo!

Disponibile nel tuo centro Euromaster spazio-di-frenata

“Lo spazio di frenata è la distanza che un veicolo percorre fra l’inizio della decelerazione e l’arresto.”

Fin qui tutto bene. Una definizione chiarissima, facilmente comprensibile, e comunemente nota a tutti. Tra il dire e il fare, però, come dice un celebre proverbio “c’è di mezzo il mare”. Tutti i guidatori potranno confermare infatti che quando si è alla guida frenare in tempo è sempre un’incognita.

Immaginiamo il traffico metropolitano, la fila, lo smog: numerose macchine tutte appiccicate che sgomitano (o per meglio dire, sgommano?) per fare quel passetto in più che le condurrà più vicine alla meta. Il problema è che spesso si riparte da fermi per fare pochi centimetri, e la macchina inchioda. La maggior parte dei piccoli tamponamenti accade proprio così, per stanchezza del piede, stress e distrazioni stupide, come il messaggino che arriva all’improvviso su WhatsApp.

Sono gesti talmente automatizzati, dopo anni alla guida, che ci vengono naturali. La spontaneità in questi casi, però, può portare alla disattenzione, che viene punita dal colpo di grazia, ovvero dover fare il CID per una piccola spintarella al paraurti della macchina che ci sta di fronte. E questo nel migliore dei casi: chi non rispetta la distanza di sicurezza infatti può incorrere in una sanzione o peggio in una decurtazione dei punti sulla patente. La questione si complica anche in caso di condizioni atmosferiche avverse, specialmente se sta piovendo o nevicando. La forza di attrito infatti risente molto delle condizioni dell’asfalto. Ma non solo: a peggiorare la situazione potrebbe intervenire anche l’usura dei pneumatici quindi si consiglia di fare sempre un controllo alle gomme prima di mettere in moto.

Il Codice della Strada è molto chiaro in materia, visto che il momento in cui si preme il pedale del freno non coincide all'istantanea frenata su strada. Lo spazio totale di arresto, infatti, comprende uno spazio di reazione, in cui si capisce di dover frenare e si agisce, e uno spazio di frenatura, in cui il veicolo rallenta fino a fermarsi. In questa semplice prassi incide la velocità di guida, la vettura e il carico, ma anche ovviamente le condizioni psicofisiche del guidatore, che normalmente ci mette un secondo ad avvertire il pericolo, mentre se ha bevuto alcol, assunto farmaci o droghe, può mettere a serio rischio la sua vita e quella degli altri.

“Chi va piano va sano e va lontano” è un altro proverbio adatto al tema. La saggezza popolare non sbaglia neanche stavolta e ci conferma che con le dovute precauzioni possiamo arrivare dove vogliamo e in sicurezza.